Accoglienza e aiuto alla popolazione ucraina

Pubblicato il 16 marzo 2022 • Comune

ACCOGLIENZA E AIUTO ALLA POPOLAZIONE UCRAINA NEL NOSTRO PAESE: COSA FARE UNA VOLTA ARRIVATI A CASEI GEROLA

Entro 48 ore dall’ingresso a Casei Gerola occorre presentarsi con l’ospitante presso l’Ufficio Anagrafe e compilare la “Comunicazione di ospitalità in favore di cittadino extracomunitario” con indicazione dei propri dati anagrafici e dell’indirizzo presso cui si è ospitati.

Entro 48 ore dall’ingresso occorre effettuare un tampone antigenico o molecolare per la ricerca SARS COV2 che permette anche di muoversi sul territorio e utilizzare i mezzi pubblici.

Occorre munirsi di un codice sanitario indispensabile per usufruire di tutte le prestazioni sanitarie: Tessera sanitaria Provvisoria per i minori e le donne in gravidanza; codice di Straniero Temporaneamente Presente (STP) per tutti gli altri.

Dopo aver ottenuto il codice STP o la tessera sanitaria provvisoria sarà possibile anche accedere gratuitamente ai Centri vaccinali.

Gli studenti riceveranno informazioni in merito alla possibilità di contattare gli istituti scolastici.

Se sei un privato cittadino e vuoi dare la disponibilità ad ospitare cittadini Ucraini in fuga scrivici a: protocollo@comune.caseigerola.pv.it

ACCESSO AGLI SPORTELLI IMMIGRAZIONE PER FASI ISTRUTTORIA PERMESSO DI SOGGIORNO TEMPORANEO EX ART. 20 T.U.I. IN FAVORE DEI CITTADINI SFOLLATI UCRAINI

I cittadini sfollati ucraini, oltre a presentarsi secondo le modalità concordate per il tramite dei rispettivi Comuni nei cui territori di competenza sono ospitati, potranno presentarsi anche spontaneamente agli sportelli dell'Ufficio Immigrazione, quindi pur sprovvisti di appuntamento, osservando i seguenti orari di apertura dell'Ufficio Immigrazione - Questura di Pavia:

  • Acquisizione pratica: tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, in fascia oraria 08.30/13.00;
  • Ritiro del permesso: il martedì e il giovedì pomeriggio in fascia oraria 15.00/17.00, il sabato mattina dalle ore 08.30 alle ore 12.30.