Home

INGRESSO IN ANPR PER CASEI GEROLA

Il Comune di Casei Gerola entra nell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, un grande e unico registro dei dati anagrafici di tutti i residenti sul suolo italiano. Si tratta di un obiettivo importante per il Comune di Casei Gerola e per i suoi cittadini, in tema di innovazione ed accessibilità ai dati anagrafici. 

Grazie al subentro in ANPR, il cittadino può richiedere in ogni momento la stampa dei certificati da altri comuni (già subentrati) e può verificare i propri dati online se munito di Carta d’Identità Elettronica o CNS. 

Facilmente intuibili gli effetti sulle procedure anagrafiche più importanti (pensiamo ai cambi di residenza, per fare un esempio), ma l’ANPR consentirà anche un notevole miglioramento per quello che riguarda il dialogo tra enti diversi: i sistemi INPS riceveranno dati direttamente attraverso il nuovo sistema, non sarà più necessario inviare alcun tipo di dato all’ISTAT e l'allineamento con l'Anagrafe Tributaria e l'emissione dei codici fiscali avverrà normalmente in modo automatico. 

In Italia ad oggi sono circa 440 su 7960 i Comuni che hanno già effettuato il passaggio su ANPR: Casei Gerola è il 6° Comune in Provincia di Pavia a essersi convertito al nuovo database dopo Broni, Santa Maria della Versa, Lungavilla, Gropello Cairoli e Varzi.

Tra i Comuni italiani con il maggior numero di abitanti che si avvalgono già dell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente troviamo Milano, Torino, Parma, Modena, Perugia, Ravenna e Bergamo.  

ANPR Ministero dell'Interno

 

Casei Gerola, lì 03 agosto 2018

 

LEVA CIVICA REGIONALE: APERTURA AVVISO DAL 20 LUGLIO AL 31 AGOSTO 2018

COMUNE DI CASEI GEROLA

Il Comune di Casei Gerola ha aderito al bando della Leva Civica Regionale promossa da Regione Lombardia, ANCI Lombardia e i Comuni che hanno aderito.

I partecipanti avranno la possibilità di sperimentarsi nei diversi ambiti comunali diventando, da semplici utenti, anche erogatori di servizi ai cittadini.

Il progetto ha una durata di 12 mesi, con un impegno di servizio di circa 30 ore settimanali.

Possono partecipare alla selezione giovani, dai 18 ai 29 anni non compiuti, cittadini italiani, dei paesi dell'Unione Europea ed extracomunitari con regolare permesso di soggiorno, residenti in Regione Lombardia da almeno due anni, inoccupati o disoccupati.

L'avviso è attivo dal 20 LUGLIO 2018 al 31 AGOSTO 2018.

E' prevista un'indennità mensile di euro 433,80 e la certificazione delle competenze acquisite secondo il Quadro Regionale degli Standard Professionali di Regione Lombardia.

E' necessario presentare la domanda di partecipazione entro e non oltre il 31 AGOSTO 2018 secondo le modalità e tempi previste dal bando.

Per informazioni contattare il Comune di Casei Gerola al seguente numero:

0383.61301-2 (Sig.ra Marzia PARO)

oppure ANCI LOMBARDIA al numero 02.72629640.

Per il Comune di Casei Gerola è prevista  n. 1 posizione di Leva Civica nell'ambito socio assistenziale.

Le domande per il Comune di Casei Gerola dovranno pervenire a:

Ufficio Protocollo: Piazza Meardi, 3 – 27050 CASEI GEROLA (PV)

PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La domanda di partecipazione è presente nell' Avviso_Selezione che si allega alla presente comunicazione, contenente ogni ulteriore informazione.

AVVISO PUBBLICO di deposito atti per le consultazioni e l'acquisizione del parere delle parti sociali ed economiche, art.13 c.3 della L.R. 11/3/2005 n. 12 e s.m.i., preliminarmente all'adozione della variante al PGT Comune di CASEI GEROLA

  AVVISO PUBBLICO

di deposito atti per le consultazioni e l'acquisizione del parere delle parti sociali ed economiche, ai sensi dell'art. 13 comma 3 della Legge Regionale 11/3/2005 n. 12 e s.m.i.,preliminarmente all'adozione della variante al PGT del Comune di CASEI GEROLA

Attachments:
Download this file (avviso parti sociali.pdf)avviso parti sociali.pdf[ ]56 kB

DISPOSIZIONI ANTICIPATE DI TRATTAMENTO - D.A.T.

Dal 31 gennaio 2018 ogni persona maggiorenne, capace di intendere e volere, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi, dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può attraverso le Disposizioni anticipate di trattamento (D.A.T.) "esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari" (Legge n. 219/2017). 
Attachments:
Download this file (Modulo consegna DAT.pdf)Modulo consegna DAT.pdf[ ]52 kB